Leggings idratanti: una panoramica su questo particolare capo di abbigliamento

Uno dei capi di abbigliamento più comodi e versatili sono sicuramente i leggings, tanto da diventare anche un capo per riuscire anche a dimagrire. Le donne conoscono bene i fastidi di avere gambe non perfette, ecco perché l’azienda BeGood ha deciso di brevettare un capo innovativo, capace di ridurre gli inestetismi della cellulite e, al contempo, indurre una serie di benefici a breve e lungo termine. Tra questi benefici annoveriamo senza dubbio l’aumento dell’idratazione cutanea.

Leggings idratanti e aumento dell’idratazione cutanea

L’idratazione cutanea deriva dalla quantità di acqua nello strato più superficiale della pelle. Una pelle ben idratata è morbida, elastica, con un colorito luminoso e impedisce la sensazione di “pelle che tira”. La corretta idratazione della pelle ha inoltre implicazioni sulla comparsa dei segni di invecchiamento e sulla efficienza della funzione di barriera della cute. Dai test clinici svolti indossando i leggings idratanti è emerso che è possibile ottenere un incremento massimo dell’idratazione cutanea del 20,3% dopo 28gg di utilizzo. L’incremento medio dell’idratazione cutanea è dopo 10gg del 4,2%, dopo 28gg del 6,8%.

Leggings idratanti BeGood: gli altri benefici

Indossati durante l’attività fisica, vanno ad aumentare la sudorazione e diminuiscono così naturalmente la circonferenza dei fianchi, delle cosce e dei glutei. I leggings idratanti hanno un’aderenza perfetta, senza costringere, a sostegno dei gruppi muscolari durante l’esercizio fisico. Se questi leggings possono essere utilizzati assieme ad una dieta ipocalorica, per vedere ancora prima gli effetti dimagranti. Oltre all’effetto di una crema idratante aggiungono un effetto di massaggio continuo e un’azione drenante dei liquidi in eccesso.

I primi risultati visibili già dopo 10 giorni saranno quindi una riduzione concreta di vita, cosce e fianchi, aumento dell’idratazione fino al 20% in più, pelle più tonica ed elastica, riduzione degli inestetismi della cellulite.