Il mestiere del fabbro ha origini molto antiche e si fa risalire all’età dei metalli (nel 6000 a.C.) quando l’uomo incominciò a lavorare il rame. Difatti, è nell’epoca neolitica che l’uomo inizia a forgiare i primi strumenti realizzati in metallo, utilizzando rudimentali forni per sciogliere e dare una forma al metallo. Invece, è nel 1200 a.C. che è incominciata l’età del ferro, in cui l’uomo iniziò a lavorare questo materiale.

A partire dal Medioevo la professione del fabbro (www.aziendamultiservice.it)era molto richiesta. Infatti, i fabbri estesero con il passare del tempo il loro campo di interesse, dedicandosi alla lavorazione di strumenti impiegati in svariati settori da quello militare, a quello agricolo, a quello decorativo e persino in cucina.

Nel corso del tempo la figura del fabbro è stata avvolta da un’atmosfera fatata e soprannaturale. Basti pensare che esistevano nella mitologia greca e romana delle figure come Vulcano ed Efesto che erano i fabbri degli dei; bisogna anche considerare il proliferare delle leggende collegate al fuoco, alla forgiatura del metallo e alle imprese belliche.

Al giorno d’oggi la professione del fabbro ha subìto dei mutamenti : si dedica principalmente all’aggiustamento e al modellamento di svariati manufatti in metallo quali: cancelli, ringhiere, serrature, porte, inferriate, serrande, tapparelle, casseforti, chiavi e così via. Mentre un tempo il fabbro si interessava alla lavorazione del ferro impiegando utensili che gli consentivano di sagomare il metallo dopo averlo fuso, oggi invece, rispetto al passato, ha approfondito svariati settori, come l’installazione e la manutenzione dei serramenti.

Oltre all’incudine e al martello che solo gli attrezzi tradizionali utilizzati dai fabbri sin dall’antichità, i fabbri odierni impiegano anche strumenti quali: la fornace, la pressa meccanica, le forme per la sagomatura e le pinze. I fabbri moderni si sono talmente evoluti che sono in grado di assicurare ai propri clienti interventi veloci e qualificati anche in caso di situazioni di emergenza ,come ad esempio, quando si smarriscono le chiavi e si rimane chiusi fuori dalla propria abitazione o dal proprio ufficio.

Il fabbro di ieri e di oggi