Il risarcimento per i voli in ritardo

Siete rimasti a terra per più di 3 ore a causa del ritardo del vostro volo? In questo caso è bene che sappiate che potreste aver diritto al risarcimento ritardo aereo.

Quando si può richiedere il rimborso per i ritardi aerei?

Il risarcimento ritardo aereo spetta a tutti i passeggeri il cui volo viene rimandato di almeno 3 ore. Inoltre, il risarcimento ritardo volo può essere ottenuto solo nel caso in cui la compagnia aerea non possa dimostrare che il ritardo sia stato conseguenza di circostanze straordinarie che non potevano essere evitate, come maltempo, scioperi, problemi di sicurezza, ecc. Si hanno ben due anni di tempo per richiedere il proprio risarcimento ritardo aereo, che può comprendere, se non viene fornita nessuna assistenza da parte della compagnia aerea, anche la fornitura di pasti e bevande in congruità con l’attesa; la sistemazione in albergo e trasferimenti da e per l’aeroporto nel caso siano necessari uno o più pernottamenti; e la possibilità di effettuare due telefonate. Nei casi in cui il ritardo portasse anche la perdita di altri voli, la compagnia dovrà risarcire anche questi.

Rimborsi: parliamo di cifre

In linea generale si può affermare che il risarcimento ritardo volo prevede una compensazione pecuniaria forfettaria compresa tra i 250 e i 600 euro in base ai km della tratta, ma per ottenerla è necessario conservare la prenotazione e il biglietto, basta anche solo  la e mail di conferma della compagnia aerea, e l’eventuale carta d’imbarco.

Come avere maggiori informazioni sui risarcimenti?

Per avere maggiori maggiori informazioni e scoprire come inviare la richiesta per il proprio rimborso visitate il sito di ItaliaRimborso. Troverete il link nell’articolo, così potrete sapere come procedere passo passo per l’ottenimento del risarcimento che spetta per legge. Avrete modo di scoprire tutti i vostri diritti e di farli valere, così come concesso dalla legge.